Accessibilità

27 gennaio, Giorno della Memoria

27 gennaio, Giorno della Memoria
Le iniziative per non dimenticare

Il 27 gennaio 1945 e' il giorno in cui, alla fine della seconda guerra mondiale, i cancelli di Auschwitz vennero abbattuti dalla sessantesima armata dell’esercito sovietico. 

 

Con la legge n. 211 del 20.07.2000 in Italia e' stato istituito il 'Giorno della Memoria': una commemorazione pubblica, il 27 gennaio di ogni anno, per non dimenticare la shoah, le leggi razziali approvate sotto il regime fascista, tutti gli italiani (ebrei e non solo) che sono stati uccisi, deportati ed imprigionati e tutti coloro che si sono opposti alla ‘soluzione finale’ voluta dai nazisti, spesso rischiando la vita.

Questa legge promuove l’organizzazione di cerimonie, incontri ed eventi commemorativi e di riflessione, rivolti in particolare alle scuole e ai piu' giovani, per non dimenticare questo momento drammatico del nostro passato, affinche', come dice la stessa legge, 'simili eventi non possano mai piu' accadere'. 


Anche l'ONU, nel 2005, ha proclamato il 27 gennaio 'Giornata Internazionale della Commemorazione in memoria delle vittime dell'Olocausto', in occasione dei 60 anni dalla liberazione dei campi di concentramento, e ha istituito una task force internazionale per l’educazione delle nuove generazioni, la ricerca e il ricordo, e per il contrasto a qualsiasi tentativo di negazione dell’Olocausto come evento storico, stabilendo a questo scopo che tutti i luoghi che hanno ospitato campi di concentramento, di lavoro e di sterminio venissero conservati per la futura memoria. 

In tempo di pandemia, si moltiplicano gli eventi on-line per ricordare il 27 gennaio 1945. L'Istituto Storico di Modena, in collaborazione con altri enti, propone un ricco programma on-line: dal 24 al 28 gennaio 2021, incontri, dibattiti, interviste, filmati e molto altro.

Anche all'Istituto 'Berti' di Prignano sono in programma iniziative per non dimenticare, rivolte agli allievi della scuola primaria e secondaria di I grado.

Per le classi della scuola secondaria i docenti hanno organizzato la proiezione, con successivo commento e dibattito, dei film:

- 'Train de vie' di Radu Mihăileanu per la classe prima;
- 'Jojo rabbit' di Taika Waititi per le classi seconde;
- 'Fateless' di Lajos Koltai per le classi terze.

Scuola primaria di Prignano: 

- classe 1: lettura del libro 'Ogni merlo e' un merlo', discussione e lavoro sul quaderno
- classe 2: visione del libro animato 'La storia di Vera' e rappresentazione grafica
- classe 3: lettura dell'insegnante e visione del video della Storia di Otto di Tomi Ungerer, con attivita' di comprensione del testo, riflessioni sul significato dell'amicizia e attivita' grafico-pittoriche
- classe 4: presentazione della Shoah e del Porrajmos attraverso parole chiave, immagini di alcuni monumenti alla memoria e testimonianze di sopravvissuti; lettura dei versi di Primo Levi 'Se questo è un uomo' e ascolto del brano 'Auschwitz' di Francesco Guccini
- classe 5: introduzione dell'argomento, ascolto della storia in audiolibro 'Il volo di Sara', conversazione guidata, riflessioni e rappresentazione grafica.

Scuola primaria di Pigneto:

- pluriclasse 1/3: lettura di un album illustrato di Lia Levi intitolato 'La portinaia Apollonia' a seguire discorso a grande gruppo e creazione di un cartellone
- pluriclasse 2/4: lettura de 'L'albero di Anna', conversazione guidata e produzione di un disegno
- classe 5: durante tutto il mese di gennaio, in vari momenti della giornata, gli insegnanti leggeranno alcuni brani del libro 'L'amico ritrovato' di Fred Uhlman; tra il 25 e il 27 gennaio: lettura e comprensione dei testi 'Al rifugio antiaereo' tratto dal libro 'La grande avventura' di Westall, 'La candela di Hana' tratto dal libro 'La valigia di Hana' di Levine; visione degli audiolibri 'L'albero di Anne' di Irène Cohen-Janca, 'Olocausto - storie di sopravvissuti' di Zane Whittingham e Ryan Jones. In seguito alle varie riflessioni che ne deriveranno gli allievi produrranno un acrostico della parola OLOCAUSTO.

Scuola primaria di Varana:

- classi 1-2: attivita' religione/musica sulla Pace “Evenu Shalom Alehem”; laboratorio sulla storia di 'Otto. Autobiografia di un
orsacchiotto', con visione del cartone animato;
- classi 3-5: lettura e comprensione scritta e orale di alcune pagine del 'Diario' di Anna Frank, analisi della poesia 'Se questo e' un uomo' di Primo Levi, riflessione sul significato e valore della giornata della memoria, attività di brainstorming sul valore della diversita'à (ed. Civica), visione del film 'Il bambino con il pigiama a righe'.
- attivita' comune classi 1-2 e 3-5: realizzazione striscione commemorativo con la frase 'Se comprendere e' impossibile, conoscere e' necessario' (Primo Levi), da esporre all'esterno della scuola dal 25 al 31 gennaio.

 

 

 

 

Prignano, infine, ricorda anche il 'Porrajmos' ('divoramento', 'devastazione'), lo sterminio di Rom e Sinti durante la II Guerra mondiale perpetrato dalla Germania nazista e dai Paesi dell'Asse, tra cui l'Italia, che fece 500.000 vittime. Proprio il luogo in cui ora sorge il Municipio era, infatti, occupato da un campo di concentramento Sinti, la cui memoria e' testimoniata da una targa affissa all'esterno dell'edificio.

 


Il programma dell'Istituto Storico di Modena:

 

 

Quando: 21 gennaio 2021

Orari: 08:00

« marzo 2021 »
month-3
lu ma me gi ve sa do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4