Accessibilità

Un albero per il futuro

Un albero per il futuro
Ha preso il via il 22 novembre il progetto promosso dall'Istituto Berti

'Un albero per il futuro': è il progetto promosso dall’Istituto ‘Berti’ di Prignano s/S, in collaborazione con i Carabinieri della Biodiversita', il Comune e le Guardie Ecologiche Volontarie, che prenderà  il via lunedì 22 novembre  alle 9.30, presso la scuola di Pigneto.

L’iniziativa si svilupperà nelle scuole del territorio nell’arco di tre anni, attraverso molteplici attività guidate dai Carabinieri Forestali: la messa a dimora delle piante, il monitoraggio della loro crescita e una serie di incontri che faranno conoscere agli studenti le caratteristiche dei vari ambienti che li circondano, le loro fragilita' e le strategie che si possono mettere in atto per migliorarne la qualità e contrastare i mutamenti climatici.

Una volta piantati, gli alberi potranno essere geolocalizzati dai ragazzi con uno smartphone. I dati, inviati ai Carabinieri della Biodiversità, andranno a formare il 'bosco diffuso' che mostrerà quanti alberi sono stati piantati e dove. Un algoritmo studiato dall’Università della Tuscia (VT) calcolerà poi il risparmio di anidride carbonica e permetterà di confrontare le curve di accrescimento delle piante con i dati relativi allo stoccaggio di CO2. Ogni studente potrà così seguire sia il contributo della  'propria' pianta, sia quello complessivo di tutti gli alberi messi a dimora, per il futuro dell'ambiente.