Accessibilità

8 marzo, Festa della Donna

Un sentito augurio dall'Amministrazione comunale

In Italia nel 2020 sono state 91 le vittime di femminicidio, 1 ogni 3 giorni: una 'pandemia nell'ombra', com'e' stata definita dall’agenzia dell’ONU per l’uguaglianza di genere. 

 

Il 90 % dei delitti e delle violenze e' avvenuto all’interno delle mura domestiche, per mano di partner e conviventi. Il distanziamento sociale e l’isolamento, in questo tempo di pandemia, hanno peggiorato la situazione mettendo a rischio molte donne che, in parecchi casi, hanno dovuto rinunciare al loro lavoro o lo hanno perduto.

 

L'8 marzo, Festa delle Donne, puo' allora diventare un momento di riflessione sulle radici di un pensiero degenere che considera la figura femminile alla stregua di un oggetto di proprieta', rendendola cosi' esposta a ogni forma di degradazione, discriminazione e violenza. 


Teresa Mattei, ex partigiana e parlamentare, nel 1946 ha proposto di abbinare alla ricorrenza dell'8 marzo un fiore che da allora e' diventato ufficialmente il fiore delle donne, la mimosa: una pianta che, nonostante la sua apparente fragilita', e' capace di fiorire nei terreni piu' aridi e ostili e che quindi ben rappresenta la storia femminile e la resilienza delle donne.

In occasione dell'8 marzo 2021, l'augurio piu' sentito dell'Amministrazione comunale a tutte le donne si unisce alla voce della poetessa Alda Merini, che proprio alle donne ha dedicato la poesia:


Sorridi donna (di Alda Merini)


Sorridi donna
sorridi sempre alla vita
anche se lei non ti sorride.
Sorridi agli amori finiti
sorridi ai tuoi dolori
sorridi comunque.
Il tuo sorriso sarà
luce per il tuo cammino
faro per naviganti sperduti.
Il tuo sorriso sarà
un bacio di mamma,
un battito d’ali,
un raggio di sole per tutti.