Accessibilità

Sezioni

Sei in Home page > Avvisi > Coronavirus, anche l'Associazione Nazionale Comuni Italiani promuove l'App Immuni

Coronavirus, anche l'Associazione Nazionale Comuni Italiani promuove l'App Immuni

Uno strumento efficace per spezzare la catena del contagio

Anche l'ANCI, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, promuove l'App Immuni nata dalla collaborazione tra Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministro della Salute, Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, Regioni e Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19.

Grazie alla funzionalita' di 'contact tracing' digitale, quando un utente scopre di essere positivo al Coronavirus, Immuni gli consente di allertare in modo anonimo le persone con cui e' stato a stretto contatto, e che potrebbe quindi aver contagiato, se anche loro hanno installato l'App.

Venendo informate tempestivamente (potenzialmente ancor prima di sviluppare i sintomi del Covid-19), queste persone possono contattare il loro medico di medicina generale per approfondire la loro situazione clinica, ma soprattutto possono evitare di contagiare altre persone, contribuendo a ridurre la diffusione del coronavirus.

 

Immuni e' stata lanciata il 1 giugno 2020 e ad oggi e' gia' stata scaricata da 6,6 milioni gli utenti. Affinche' sia ancora piu' efficace, e' necessario che si diffonda il piu' possibile, in modo capillare, tra tutti i cittadini. 

 

A partire dal 17 ottobre l'Italia, insieme a Irlanda e Germania, sara' tra i primi tre Paesi in Europa collegati attraverso questa tipologia di App (gli altri Paesi si uniranno entro dicembre), che permettera' di tornare a viaggiare in modo piu' sicuro sia per lavoro che per turismo.